AGS-comunica-brand-anniversario-30

orgoglio e pregiudizio

orgoglio e pregiudizio 

(guida di sopravvivenza per le fiere di settore)

 

Orgoglio e pregiudizio: due sentimenti unilaterali, a pensarci bene, che ci appartengono entrambi.

L’orgoglio, spesso e volentieri, porta a sopravvalutare noi stessi e le nostre capacità, rendendoci ciechi all’evidenza dei nostri limiti. Invece, il bello sta proprio qui, nel limite. Conoscere i propri limiti ci rende consapevoli delle nostre possibilità e ci rende capaci di intraprendere l’unica strada da percorrere: avvicinarsi sempre di più al limite del nostro limite.

Quando si è ben capaci di far qualcosa, è proprio lì che bisogna insistere, facendo diventare eccellenza quella particolare inclinazione. Quando si eccelle in un’attività, questa capacità viene riconosciuta e il frutto del nostro lavoro acquisisce maggiore valore.

Infatti, non è necessario saper fare tutto – anzi, in molti casi, chi sostiene di saper fare tutto, poi non sa far bene nulla: fare una cosa soltanto nel migliore dei modi può portare ad un successo unico.

Pregiudizio: un giudizio errato può compromettere i rapporti sociali, i comportamenti, il nostro modo di vivere situazioni, ambienti, eventi. Perché danneggiare la nostra serenità – e quella altrui – con considerazioni affrettate o superficiali? Il danno dietro l’angolo sta nel sottovalutare persone e situazioni, con il rischio di trovarsi soli con un pugno di mosche. 

Considerare un evento non all’altezza: forse perdi un’occasione.

Minimizzare le capacità altrui: potresti restare stupito da chi sa organizzarsi meglio di te.

Sottovalutare una persona: magari hai di fronte a te un magnate e non lo sai. 

Sminuire un incontro: di certo non sai il futuro cosa ha in serbo per te, soprattutto se non riesci a intravedere una nuova opportunità per costruire.  

Ma cosa c’entrano orgoglio e pregiudizio con le fiere?

Per ottenere risposte positive dalla nostra partecipazione in fiera dobbiamo scegliere l’evento giusto, quello che fa per la nostra azienda – senza farci sfuggire occasioni preziose – investire sulla presentazione e valorizzazione del nostro core business – senza presunzione – accogliendo il nostro pubblico – senza pregiudizi – così da conquistare il nostro posto al sole.

 

Per essere protagonista in fiera devi affidarti a chi ne sa quanto o più di te, perché la giostra della fiera porta con sé innumerevoli impegni e compiti e – per quanto tu possa essere bravo a far tutto – non avrai il tempo di dedicarti ad ogni doverosa attività nel modo giusto, senza tralasciare le quotidiane attività. 

Hai necessità di affidare incarichi ai tuoi collaboratori, agli allestitori, alle agenzie di comunicazione. Questa fiducia non potrà che essere benefica e ripagata perché ti porterà a goderti il momento e a non arrivare stressato, ad essere tanto brillante da “combinare un matrimonio perfetto” in fiera.

 

Morale dell’orgoglio e morale del pregiudizio: che tu sia Darsy, Lizzy o Bingley, se vuoi sposarti, scegli la fiera giusta … e scegli AGS!

 

 

Fai. Condividi. Incontra. Entra. Migliora.
Scegli il partner giusto, scegli AGS.